About my work ...

...as a poet

‘a rich addition to English South African writing … there is not a single poem in this volume

that does not expand the reader’s consciousness … this is a literary poetry, rich in ideas’

Ingrid Jonker Prize press release http://versindaba.co.za/2010/12/06/tania-van-schalkwykwen-

2010-ingridjonker-prys/


‘It is the special gift of Tania’s poems to translate into memorable speech a life which, given its diverse origins, might well have been “lost in translation”.’ 

Stephen Watson, a former Professor of English, University of Cape Town, and author of Return of the Moon, Presence of the Earth, and The Other City 


‘Tania’s poems are warm, sensuous memories that often shock and surprise at the same time … They are not just on inner space, but are poems of place, as they move from islands to the veld, from cities to the desert.’ Lindsey Collen, author of The Rape of Sita, Mutiny and Boy, and twice winner of the Commonwealth Writers Prize, Africa 


‘Tania’s poetry is confident, and has a lucid quality that makes it run into surprising spaces. She has a deft touch that speaks volumes about her passionate and simultaneously cerebral relationship with language. Some of the poems have an autobiographical feel, while others show a vivid imagination at play. The overall effect is sensual, nostalgic and –perhaps most impressively –-curious.’ 

The Book Lounge, Choice Books of the Year 2009 http://www.booklounge.co.za/lounge-lists/loungebooks-2009/ 


“Fund-raiser bodes well for real thing… Chic compere Tania, alias MC Guillotine, introduced each act with a laid-back mid-Atlantic drawl …Boding well for Ladyfest itself, the evening had an understated ethos of Liberty, Equality, Sorority.” 

*** Francis Harvey for the Bristol Evening Post (REVIEW for: Lady Liberty & Her Revolting Women Benefit Gig) 


“The spoken word events at Il Bordello look set to maintain the high quality of what’s on offer, with tons of practitioners, both local and international.”

VENUE MAGAZINE (PREVIEW for: LadyBards on the Barge WordFest) 


“Keeping the Ladyfest Embers Alive…” COURTESAN poetic photographic exhibition 

VENUE CHOICE & Picture of the Week (29 Aug – 4 Sept 2003: VENUE MAGAZINE, Bristol) 

 

“Tania’s work is impressive for its apparent effortlessness...A young poet, here performing a debut, she writes with the conceit of poetic wisdom, slicing open and splicing the ‘normal’ with lyrical powers of Eros so distinctive that it’s hard to re-enter the ‘real’ world again unmoved from one’s perceptual axis.”  Grace Kim, Stellenbosch Literary Project 


“Tania’s work tackles a broad range of subjects and is delivered with a measured and confident style.” 

Decode Magazine issue no 5, 2002, UK. 


Further weblinks to my work & reviews:

http://edition.cnn.com/2015/02/03/africa/african-poetry-badilisha-mobile-archive/index.html

http://www.absolutepoetry.org/Un-oceano-incommensurabile-nei

http://badilishapoetry.com/artists-profile/14/

http://uctwriters.co.za/images/stories/Hyphen_DieBurger_20100329.jpg

http://uctwriters.co.za/images/stories/Hyphen_RubriqueDiasporaReview_800px.jpg

http://uctwriters.co.za/images/stories/Hyphen_DieBurger_20110110.jpg

http://slipnet.co.za/view/reviews/hyphenated-worlds-tania-van-shalkwyks-hyphen/

...as a teacher

Tania insegna a mia figlia Giorgia ormai da più di 6 anni.

Il suo approccio creativo ad insegnare una lingua straniera giocando, toccando, sperimentando attraverso i sensi ha catturato immediatamente L attenzione e la fiducia di giorgia , che ora a 12 anni riesce ad affrontare senza alcuna difficoltà anche esperienze in boarding school inglesi per lunghi periodi.

La sua sensibilità e attenzione sono inoltre sempre allerta ad individuare quei momenti particolari che un adolescente deve affrontare aiutando me a capire e mia figlia a superarli.

Tania ormai per noi è oltre L insegnamento... e’ una cara amica.

Elisabetta Giussani 

libero professionista 

laurea in economia e commercio


A wonderful person, in addition to her great teaching capabilities driving our daughter’s English to her actual high level.

Paolo Fatrizio

Dott. Commercialista


Ieri ho iniziato - su Skype - il mio primo corso di inglese con Tania Haberland. Ci siamo subito focalizzate su qualcosa di molto pratico: imparare termini e frasi per poter viaggiare nel mondo con più tranquillità. 

Tania non perde tempo: mi ha subito inviato una serie di link dove potermi esercitare e contemporaneamente mi ha chiarito significati e modi diversi di utilizzare vocaboli e verbi inglesi. Il tutto nel contesto di vivacità e simpatia che la contraddistingue. 

Forse questa è la volta buona che imparo l’inglese!

Avevo già avuto modo di apprezzare la fluidità del l’insegnamento di Tania durante la mia partecipazione ad alcuni meetup. Davanti ad un buon aperitivo, in una compagnia di tipo internazionale, Tania dirige amabilmente la conversazione su temi particolari e interessanti, a volte intervenendo in italiano quando la comprensione tra accenti differenti si fa difficile. Spero che questi appuntamenti vengano nuovamente proposti: sei sollecitata a parlare per come sai, senza farti problemi e inoltre puoi ascoltare i racconti e le esperienze altrui. Consigliato vivamente. 

Amelia Bortini


Tania è un insegnante preparata, entusiasta e disponibile. È da un annetto che studio con lei e il suo collega sudafricano. Direi che ho molta più dimestichezza con l’inglese e il merito anche suo. Sa insegnarti l’inglese col suo cuore. Attenzione, è un po’ pazzarella, solo per i veri decisi!

Shi Yang Shi 

Actor


Con Tania ho imparato divertendomi, perché insegna con grande competenza ma senza pedanteria, in modo creativo e stimolante. You will love it! 

Manuela

Bibliotecaria


Mi piace davvero tanto come Tania Haberland insegna l’inglese perché asseconda un corso naturale e creativo dell’apprendimento. Parte da te, con uno stile unico, poetico. Ti insegna a non voler trovare immediatamente il significato delle parole, cercando di farti entrare fluidamente nell'inglese, anche attraverso l'abbandono al suono e al sentimento di questa lingua. Tania non ti insegna l'inglese a partire dalla grammatica, ma ti fa ripercorrere la stessa strada che hai compiuto da bambino per imparare la tua lingua madre. Con lei, senza che tu te ne accorga, imparerai il significato delle parole e la grammatica, imparerai l'inglese.(E poi, detto tra noi, è troppo simpatica!)

Dome Bulfaro

Docente & Poeta


Tania was my teacher for three years during a time of transition in my career when I needed to improve my English due to the requirements of a new job. I can only say that she is a generous, attentive, skilled and very able teacher. She understands your needs , the aspects you would like to improve and the things you like. Tania is able to teach with expertise, as well as cheerfully. 

Martina Fornasaro


La prima volta che ho sentito la voce di Tania è stato al telefono e aveva l’influenza. Mentre ci accordavamo per le lezioni di inglese dal microfono arrivava un suono profondo ma buffo, per via dell’intonazione ovattata da naso chiuso. Tania è una delle persone più creativamente vitali che abbia mai conosciuto ma se fa troppo freddo o c’è troppo smog come a volte succede a Milano, tra i suoi miliardi di neuroni quello dedicato all’amore viscerale per il mare e il sole tropicale si ribella.

Potrà sembrare strano che per recensire quasi quattro anni di lezioni individuali di lingua inglese abbia iniziato parlando dell’insegnate ma credetemi, in questo caso (come in tutti i casi in cui si incontra sulla propria strada uno scrittore) la modalità con la quale si impara la lingua è totalmente modellata dalla personalità complessa e dall’energia polivalente della persona che ve la sta insegnando.

Nel tempo, come magari molti di voi, ho provato ad imparare a parlare quello che sembra essere l’Esperanto di oggi, la lingua franca, quella che serve per il lavoro e che se non conosci bene ti fa sentire come se una parte del mondo avesse una mappa più dettagliata della tua per arrivare all’isola del tesoro. Si prova di tutto, anche l’inganno delle formule veloci (meglio di niente) oppure le cuffie notturne (dicono che si impari di più dormendo), le App gratuite e a pagamento (ci lavoro in tram e in metropolitana), le scuole blasonate (basta aperitivi, quest’anno la sera si va a scuola) e tutta una serie di stereotipi che di anno in anno pavimentano le strade di tentativi e di buoni propositi. 

Lo so, dirlo suona una banalità, ma andare a scuola da Tania è diverso. 

Il suo metodo è diverso. 

E’ difficile da spiegare ma per la prima volta non mi sono sentita costretta ad imparare l’inglese seguendo un percorso standardizzato, mi era quasi sempre capitato di avere la sensazione come di essere al cinema a guardare un nuovo e desiderato film ma con in fondo la spiacevole sensazione di conoscere già la trama: “the book is on the table".

Con Tania invece ho imparato ad esprimermi attraverso un percorso flessibile, che poggia su solidi punti fissi, ma che si può modellare. Tania è riuscita a farmi interessare a qualcosa che non pensavo mi sarebbe mai importato: dire la mia opinione in inglese e farmi capire. 

La mia opinione, a modo mio e con le parole giuste. 

Ha iniziato ad interessarmi non solo il riuscire ad usare le forme corrette, ma anche a comunicare quello che sono, con tutte le sfumature che uso di solito in italiano, condividendo qualcosa di personale.

Questo è un altro aspetto della flessibilità della quale parlavo prima, flessibilità di tempi di apprendimento, ma anche di modi e di argomenti. Oltre alla formazione di alta qualità che sta dietro a tutto questo e di cui lei non parla mai (anzi guardate che non ne parla proprio mai, non è di quegli insegnanti che si mette in cattedra) secondo me il metodo di Tania è costruito anche sulla sua grande sensibilità artistica, sulla varietà delle sue esperienze, dei posti in cui ha vissuto e dell’apertura dei suoi sguardi.

Si instaura con Tania un rapporto umano, una relazione, indipendentemente che vogliate o no fare amicizia con lei (ma se vorrete ci guadagnerete) che poi funziona come un filo d’Arianna, da tenere in mano per uscire dal labirinto dell’idea che abbiamo costruito di noi stessi, e cioè che facciamo fatica ad imparare una lingua straniera.

 La grammatica ad esempio, la grande preoccupazione di tutti, passerà in secondo piano se oggi al lavoro è stata una giornata infernale e sto cercando di raccontarlo a qualcuno (in inglese).

Penso oggi, grazie alla mia insegnante, che il contenuto del discorso arriva ad aver bisogno dell’esattezza formale e grammaticale solo in un secondo momento, e solo se è riuscito a nascere il bisogno reale di comunicare quello che sento. 

E penso che “il libro è sul tavolo” e tutte le fondamentali regole che servono per esprimersi sono importanti ma divertirsi giocando con la lingua, ascoltare i racconti sul significato di strada, sbagliare sempre senza mai pensare che gli errori precludano la via all’utilizzo corretto della lingua (prima o poi), è sicuramente un metodo nuovo, meno convenzionale certo, ma ugualmente se non maggiormente efficace e, almeno dal mio punto di vista, decisamente arricchente.

Giorgia



Official References & Testimonials

Regarding my work as a poet & as a teacher from 2007 to 2017

tania haberland letter of support (pdf)

Download

Tania Reference Letter Feb 2010 (doc)

Download

Professor Haresnape letter of Reference (jpg)

Download

2016 Reference letter Tania Haberland (pdf)

Download

Professor Watson letter of R (jpg)

Download

Cape Town High School 2 reference (jpg)

Download

Cape Town High School 1 reference (jpg)

Download

school of education reference (jpg)

Download

Tania Haberland Recommendation 24 August 2016 (pdf)

Download

Tania reference (doc)

Download

Lettera di referenze per Tania Haberland (docx)

Download

Professor Watson reference letter 2010 (pdf)

Download